Teatro dei Piccoli: partita la nuova stagione

Un Teatro dei piccoli gremito ha assistito, domenica 19 novembre, alla prima rappresentazione della nuova stagione de “La scena sensibile“: la rassegna di teatro per la scuola e le nuove generazioni, promossa da I Teatrini in collaborazione con Comune di Napoli, Regione Campania, Mostra d’Oltremare e Università Federico II.

Sul palcoscenico di Fuorigrotta (NA), una compagnia toscana ha messo in scena “Cappuccetto e la nonna“; ironica e divertente rilettura “nonna-centrica” della celebre fiaba dei Fratelli Grimm.

Una sceneggiatura che ben si sposa con i temi della “Giornata mondiale dei diritti dell’Infanzia” che ricorre appunto in questi giorni. Ancora troppi, infatti, sono i “lupi” e i “finti agnellini” che quotidianamente attentano alla sicurezza e alla serenità dei bambini. Fortuna che ci sono nonne vispe ed energiche come quella di Cappuccetto (che mi ricordava per simpatia Franca Valeri) che insegnano ai più piccoli a guardarsi bene intorno e a non fidarsi degli sconosciuti.

Lo spettacolo si caratterizza per l’uso di una lavagna luminosa con la quale la spalla della protagonista (che interpreta la “zia” di Cappuccetto) disegna e mostra oggetti in tempo reale che diventano parte integrante della scena. Tra giochi di luce ed effetti sonori, non mancheranno momenti di pathos in cui qualche piccolo spettatore, spaventato da una possibile irruzione del lupo, tenderà a coprirsi gli occhi. Ma il lupo non compare mai sul palco. Così come non si vede Cappuccetto. La nonna le telefona, la cerca, ma nulla. Non si trova!

In realtà la piccola è più vicina di quanto si possa immaginare. Perché qualsiasi bambino, in fondo, è un po’ Cappuccetto rosso

E così la zia scende dal palco, cerca in platea, e sceglie una bimba dal pubblico con la quale concludere, tra gli applausi, la rappresentazione. Dopo l’happy end, a tutti i bimbi viene data la possibilità di salire sul palcoscenico e indossare l’ambita mantellina di lana rossa per una foto ricordo (e chiaramente Martina non si è lasciata sfuggire l’opportunità 😉  )

Gli spettacoli promossi da I Teatrini non si smentiscono mai per qualità dei testi e cura delle messe in scena. Peccato solo per le sedute del Teatro dei piccoli che, nonostante i cuscini messi a disposizione dei più piccini, non garantivano una perfetta visuale a tutti. Ma al di là di questo inconveniente, la rassegna è sicuramente da consigliare.

Il prossimo spettacolo in cartellone è Mulan e il drago, a cura di una compagnia abruzzese.

 

 

Commenti

Leave a Reply