La bambola di Chiara Ferragni per combattere il cyberbullismo

Chiara Ferragni trova sempre il modo di far parlare di sè. No, non si tratta dell’ultima foto nuda scattata in vacanza in Polinesia, e nemmeno delle centinaia di rose che Fedez le ha fatto trovare in salotto per i suoi 32 anni. Stavolta l’influencer più nota al mondo si mobilita per una giusta causa: combattere il cyberbullismo. E lo fa, naturalmente, alla sua maniera. Ovvero facendo realizzare una bambola dalle sue sembianze, che su The Blonde Salad è sold out a meno di 24 ore dal lancio!

In realtà non si tratta di un’idea del tutto inedita. Come ben ricorderanno i fans dei Ferragnez, la coppia già in occasione del matrimonio fece realizzare, dalla Trudy, due mascotte di oltre 2 metri per accompagnare gli ospiti nelle varie fasi della due giorni di Noto (SR). Pupazzi poi riprodotti anche in versione ridotta, per essere utilizzati come gadget per gli invitati.

Stavolta la bambola di Chiara Ferragni non è vestita di rosa ma indossa un completo azzurro che si intona con i suoi occhioni da cerbiatta. Completano l’outfit, giubotto in pelle e le immancabili sneakers bianche.

Il peluche, limited edition, della Ferragni è lungo 38 cm e costa 34,99 euro. È acquistabile online sul sito della Trudy ma occorre affrettarsi in quanto pochissimi sono i pezzi rimasti disponibili!

Il ricavato della vendita del pupazzo, come annunciato dalla stessa Chiara sul suo profilo Instagram, sarà devoluto a Stomp Out Bullying; un’organizzazione no-profit americana che si adopera, tra le altre cose, contro il cyberbullismo. Tematica, questa, particolarmente a cuore alla Ferragni che, indubbiamente guadagna cifre da capogiro ed è famosa in tutto il mondo ma, ogni giorno, è bersaglio di haters e riceve sul web migliaia e migliaia di attacchi e offese, molto spesso del tutto gratuite.

Commenti

Leave a Reply